Quanto è lungo un letto?

Scopri quali sono le misure standard ed i fattori che determinano la scelta della lunghezza dei letti e la soluzione alternativa dei letti su misura.

Lunghezza letto Lunghezza di un letto, quanto deve essere?

Alle prese con l’acquisto del letto? Nella scelta di questo irrinunciabile elemento dell’arredo della zona notte, non solo è fondamentale soddisfare l’aspetto estetico optando per un giaciglio che intercetti le ultime tendenze nel campo del design, ma è anche necessario rispondere a questi interrogativi: quanto e’ lungo un letto singolo? quanto è lungo il letto matrimoniale? Veniamo a scoprirlo.

Molto spesso il letto ad una piazza è destinato al riposo dei piccoli di casa, in costante crescita oppure viene collocato in uno spazio molto ristretto. Ecco perché, metro alla mano, occorre fare quattro calcoli per capire se le misure comunemente utilizzate soddisfano le esigenze del caso o se è opportuno pensare ad un prodotto su misura per venire incontro alle istanze dell’utilizzatore o per fare fronte ai problemi logistici che inevitabilmente caratterizzano il vivere contemporaneo.

Partendo con una carrellata di numeri, la misura considerata standard per un singolo è 80 centimetri di larghezza e 190 centimetri di lunghezza, mentre per un matrimoniale le misure di riferimento sono 160×190 centimetri. Se questi sono i parametri standard, è altrettanto vero che sovente entrano in gioco una serie di fattori, endogeni o esogeni, che possono richiedere uno scostamento da quelle misure. Basta pensare all’altezza dell’utilizzatore e alla necessità di optare per un singolo oversize che favorisca il sonno ed eviti la spiacevole sensazione di dormire su un supporto troppo piccolo che non offra l’adeguato sostegno. Oppure basta prendere in considerazione l’ingombro di apertura delle porte, delle finestre e delle ante dell’armadio: la stanza deve essere funzionale e confortevole e in certi casi è consigliabile rivedere le misure del giaciglio.

Alla scoperta dei fattori che determinano la scelta della lunghezza del letto

Sono molteplici i fattori che devono essere considerati per determinare le misure ideali del sistema di riposo ad una piazza. Innanzitutto ci si deve interrogare sull’età dell’utilizzatore. Se si tratta di un bambino che ha iniziato a muovere con sicurezza i primi passi e che vuole conquistare la sua indipendenza, è opportuno scegliere un letto alto al massimo trenta centimetri dal pavimento. Se invece si tratta di un teenager o di un adulto dalla statura imponente che non vuole rinunciare al massimo comfort mentre riposa, è consigliabile orientarsi verso un grand lit che vanta una larghezza di ben 140 centimetri.

Altrettanto importante è considerare le dimensioni della stanza. Se ci si confronta con un ambiente dalla metratura modesta, è bene ricercare delle soluzioni salvaspazio: via libera ad un design essenziale e lineare ingentilito da nuance chiare e alle pareti attrezzate che celano un letto a scomparsa, mentre è opportuno mettere al bando pediere e testiere dalla struttura imponente che finiscono per appesantire la location. Quando, invece, gli spazi a disposizione sono generosi, è possibile impreziosire il giaciglio con una testiera in morbida pelle reclinabile ideale per leggere oppure in ferro battuto perfetta per portare nella stanza un raffinato complemento d’arredo. Altrettanto utile si rivela l’arricchimento della camera con un baldacchino o con dei comodini dalla forma sinuosa integrati nel letto.

L’unico accorgimento che va adottato è quello di lasciare dello spazio libero intorno al letto: non si tratta semplicemente di garantire un agevole passaggio, ma anche e soprattutto di evitare che l’ambiente divenga troppo angusto. Sono almeno 65 i centimetri che devono residuare tra il giaciglio e l’armadio o il comò, affinché la disposizione nel suo complesso risulti armoniosa. E, aspetto non certo ultimo per importanza, se si sceglie una base con un capiente contenitore milleusi o un sommier con penisola, va da sé che le misure standard devono essere accantonate per lasciare spazio ad un prodotto su misura.

Una soluzione alternativa su misura

Il letto è un elemento d’arredo fondamentale nel nido domestico: da qui l’importanza della scelta di pregiate essenze e di nuance gradevoli. Non meno significativo è l’aspetto funzionale: il giaciglio deve essere garanzia del massimo comfort e il complice di un sonno ristoratore. Quando, per ragioni di spazio o per istanze personali, le tradizionali misure 80×190 non riescono ad integrarsi in modo equilibrato nell’ambiente oppure rischiano di fare passare notti insonni, bisogna prendere in seria considerazione una soluzione alternativa: i letti su misura sono dei raffinati prodotti tailor-made che vengono disegnati e realizzati assecondando le esigenze individuali.

Nella scelta dei materiali, delle finiture, dello stile e soprattutto delle misure, la precisione diventa millimetrica e, grazie ad un lavoro progettuale che tiene conto dell’aspetto estetico e di quello funzionale, a prendere forma è un manufatto che si inserisce senza difficoltà in ogni tipo di contesto, conferendo un valore aggiunto all’intero arredo.

Un letto realizzato su misura, infatti, si distingue dai particolari: a non passare inosservati saranno l’accurata lavorazione, la solidità costruttiva, il pregio della laccatura o della lucidatura che fa da corazza e un design che rispetta le tradizioni manifatturiere e al contempo anticipa le tendenze nel campo dell’arredo. Scegliere un prodotto su misura significa, in definitiva, non privarsi mai di un sonno davvero sereno e non preoccuparsi delle misure del proprio letto!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.